Corrado Marconi

Corrado Marconi, Direttore Generale di Villani Salumi SpA, 16 aprile 2012

La laurea all'inizio degli anni ’90 in un periodo in cui le opportunità per un neolaureato erano moltissime, in quanto le più grandi aziende italiane venivano in università per selezionare alcuni studenti per fare loro un contratto già dal termine degli studi. Così venne selezionato da Procter & Gamble dove trascorse un anno occupandosi del marketing di Dash, ma la chimica non era il suo settore e tra gli curricula che aveva precedentemente mandato ottenne risposta dalla Barilla dove entra alla fine del 1991.

Quello era il momento in cui il Mulino Bianco era all’apice del suo sviluppo e Corrado Marconi inizio ad occuparsi del marketing delle merende. Stava nascendo in quegli anni il grande progetto “Prima colazione all’Italiana”. Il gruppo di marketing (biscotti, merende, snack e pani) tutti i lunedì faceva formazione e tra i consulenti vi era anche Edward De Bono. Barilla era la più grande scuola di marketing in Italia di quei tempi. Fu - descrive ancora il nostro ospite - un momento bellissimo che è difficile far comprendere oggi nel contesto attuale, perché in quegli anni tutto ciò che di buono si seminava sviluppava a velocità incredibile.

Corrado Marconi rimane in Barilla 8 anni, per uscirne all'inizio delle fase di internazionalizzazione dell'azienda. Da poco sposato e con il desiderio di stabilizzarsi dopo aver girato il mondo per Barilla andò ad un colloquio in un’azienda di salumi a Modena. E qui inizia l'avventura in Villani Salumi SpA dove, entrato come direttore marketing, ora ne è Direttore Generale.

Molte anche qui le esperienze dal rappporto con l'imprenditore alla spinta sui mercati internazionali, dall'informatizzazione dell'azienda a nuove idee commerciali. Ma quello che Corrado Marconi individua come risultato più importante della sua gestione è la creazione di un clima aziendale.

 

Corrado Marconi ospite nella Residenza Universitaria Torleone a Bologna