Pierpaolo Donati

Sociologo, 6 maggio 2013

Il prof. Pierpaolo Donati, già Presidente dell’Associazione Italiana di Sociologia e membro di vari comitati scientifici nazionali e internazionali, dirige il CEPOSS (Centro Studi di Politica Sociale) ed è Presidente del Corso di laurea in Sociologia presso il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia dell'Università di Bologna. Che cosa è quella realtà, quella ‘cosa’, che dipende dagli individui, ma non può essere un atto o un fatto individuale? Che cosa è quella realtà per cui una persona è qualcosa per un’altra persona, ma non in quanto individuo? Che cosa è quella realtà per cui una persona è significativa per me, ma non per le sue qualità individuali? Che cosa è quella realtà che appartiene a due persone, e solo a loro, ma non appartiene a nessuna di esse considerate come individui? Di quale realtà stiamo parlando? Le risposte vengono dalla sociologia relazionale proposta come teoria del tutto originale a livello internazionale fin dal 1983 e maturata nell’ultima pubblicazione: Sociologia della relazione (il Mulino, 2013). Si tratta di entrare nella realtà più nascosta della vita umana, che può maturare come tale solo se passa attraverso forme sociali adeguate, a partire dalla famiglia.

Pierpaolo Donati ospite nella Residenza Universitaria Torleone a Bologna